Gabbantichità è l'impresa vincitrice della competizione in Italia!

 

Lo scorso 31 maggio 2016 è giunta a termine la competizione Coppa per il Clima delle Imprese Europee. Alla gara hanno partecipato circa 180 piccole e medie imprese con sede in dieci diversi Paesi europei, di cui 13 in Italia.

In Italia, l’impresa Gabbantichità con sede a Tortona, in provincia di Alessandria, ha ottenuto il migliore risultato, riducendo del 21% i consumi di energia nei propri uffici (elettricità e riscaldamento), e dimostrando il maggiore impegno nell’ambito del progetto.

Gabbantichità è una piccola impresa di 6 dipendenti, che da molti anni è un’eccellenza per quando riguarda l’antiquariato ed il restauro con tecniche e metodologie all’avanguardia.

L’impresa ha partecipato con grande entusiasmo all’iniziativa, dimostrando il suo impegno per la tutela dell’ambiente e del clima, ed ha effettuato un primo passo verso la definizione di una politica di Responsabilità Sociale che, oltre a riflettersi nei rapporti con i clienti e con i dipendenti, miri a ridurre al minimo gli impatti ambientali della attività svolta.

I consumi dell’impresa sono stati monitorati per un anno utilizzando il software on-line Conto Interattivo di Risparmio Energetico (iESA), dove sono state registrate regolarmente le fatture e le letture dei contatori.

Sin dall'adesione al progetto, l'impresa ha dimostrato un grande entusiasmo ed i dipendenti sono stati costantemente coinvolti, motivati ad assumere comportamenti più responsabili ed energeticamente efficienti.

Nel corso  della competizione l’impresa ha adottato una serie di misure che hanno consentito di ridurre del 33% i consumi di gas per riscaldamento e dell'8% i consumi di elettricità.

Nel seguito sono riportati gli interventi effettuati:

 

  • Riduzione della temperatura di riscaldamento degli spazi
  • Riduzione del il numero di ore di funzionamento degli impianti sia di riscaldamento che di condizionamento
  • Sostituzione dei punti luce esistenti con lampade a LED
  • Riduzione dei consumi elettrici in stand-by
  • Utilizzo caricabatterie solari e misuratori di energia
  • Instalalzione dispositivi per il risparmio idrico
  • Promozione del car sharing e del car pooling tra i dipendenti con l’utilizzo di due auto a metano.


Oltre a ciò che già è stato fatto, Gabbantichità, grazie all’analisi energetica dell’edificio effettuata gratuitamente dagli esperti della società SPES Consulting, partner italiano del progetto, ha già programmato per i prossimi mesi ulteriori importanti interventi di efficientamento energetico:

 

  • Sostituzione dell’attuale sistema di riscaldamento con la posa di una caldaia a condensazione ad alta efficienza;
  • Un’importante intervento di efficientamento energetico con miglioramento sensibile delle perdite dell’involucro e delle superficie finestrate;
  • Prosecuzione delle attività di gestione efficiente dell’energia con il continuo monitoraggio dei consumi energetici e di sensibilizzazione dei dipendenti;
  • Promozione presso le Associazioni di categoria a livello nazionale del progetto EECC per una sua applicazione presso altre aziende del settore.

Donatella Gabba, la titolare, e Vincenzo Basiglio, il responsabile del controllo qualità,hanno dichiarato “Questo progetto ci ha permesso di analizzare in dettaglio i nostri consumi energetici e di ottenere un importante risparmio energetico ed ambientale. Abbiamo affrontare l’aspetto energetico con modalità innovative ottenendo un’adesione significativa di tutti i nostri collaboratori. Siamo all’avanguardia nelle tecniche di restauro utilizzando apparecchiature innovative e complesse e siamo convinti che anche in campo energetico ed ambientale possiamo ancora migliorare. Ci siamo avvicinati con curiosità a questo progetto e abbiamo avuto l’opportunità di modificare le nostre abitudini e abbiamo avviato importanti miglioramenti nella nostra impresa che è diventata leader anche nell’efficienza energetica; e questo ci riempie di orgoglio e vogliosi di vincere nuove sfide."

Al secondo posto di EECC Italia si è classificata l'impresa EPM Servizi di Napoli, mentre al terzo posto l'impresa LITOS Progetti di Santa Caterina Villarmosa (CL) (per ulteriori informazioni sulla classifica cliccare qui).

A livello europeo invece, al primo posto si è classificata l’impresa tedesca Kaneo, al secondo l’impresa Denkstatt con sede in Bulgaria ed al terzo l’impresa lettone Uponor.

In media, le circa 180 imprese concorrenti hanno ridotto i consumi energetici del 7%, mentre le imprese vincitrici hanno ridotto i consumi sino al 50%.

Le 10 imprese vincitrici a livello nazionale e le 3 imprese vincitrici a livello europeo verranno premiate il prossimo 11 luglio nel corso di una cerimonia che si terrà a Bruxelles.